Contrada Vicenna, 5/A · 65020 · Castiglione A Casauria (PE) · Abruzzo · Italia
Contrada Vicenna, 5/A · 65020 · Castiglione A Casauria (PE) · Italia
  • Italiano
  • English

I vitigni

I terreni vitati aziendali sono assestati in tre corpi produttivi altimetricamente diversi e contigui. Gli appezzamenti degradano dall’alta e impervia collina di Coste San Felice di Castiglione a Casauria verso pendenze più dolci di Colle delle Forche di Castiglione a Casauria e, superato il fiume incuneato in una gola profonda e stretta, terminano in Contrada Francoli-Vicenne di Tocco da Casauria in un altopiano.

 

Ogni terreno è sfruttato agronomicamente ed enologicamente in maniera differenziata a seconda delle caratteristiche pedologiche che presenta.

Moscato e Montepulciano

Il terreno posto alla sommità dell’Azienda è il più esteso e in fortissima pendenza tale da dover essere in parte gradonato.   E’ caratterizzato da un vasto e profondo affioramento di argilla marnosa calcarea. Lo stesso è dedicato alla produzione di Moscato passito o secco e di Montepulciano rosso da invecchiamento.

Moscato

Il terreno intermedio che degrada fino ai limiti del canyon formato dal fiume, è caratterizzato da terreni argilloso-limosi fortemente calcarei e compatti. Lo stesso è dedicato interamente alla produzione di Moscato.

Cerasuolo e uve bianche

L’appezzamento con giacitura pressoché pianeggiante, è caratterizzato da terreni argilloso-calcarei ricchi di scheletro più sciolti, minerali e a minore capacità di campo.   Lo stesso è dedicato alla produzione di varietà bianche precoci quali il Pecorino e il Sauvignon bianco, di Montepulciano da Cerasuolo, di Trebbiano in un piccolo appezzamento e di Moscato base spumante.

Le nostre sperimentazioni

La forma di coltivazione ampiamente predominante è il filare con potatura Guyot doppio.   Sono presenti piccoli appezzamenti dove, a fini sperimentali, il vitigno Moscato è coltivato a filare alto e Pergola. La densità di impianto è di oltre 4000 ceppi/ettaro, tutti i portinnesti utilizzati, a vigoria media/medio-bassa, prevedono una sensibile o alta resistenza al calcare attivo.  

Cantina e bottaia

L'impiantistica di cantina è all'avanguardia ed è stata concepita per rispettare nel migliore dei modi l'integrità del frutto. Un'articolata tecnologia del freddo, la pressatura soffice in atmosfera inerte, la filtrazione tangenziale, l'uso prevalente dell'acciaio per l'affinamento sono alcuni aspetti salienti del processo di vinificazione che mira alla produzione di un vino che sia un'espressione sincera, schietta e genuina della nostra terra. La piccola bottaia, a temperatura ed umidità controllate, contiene barili di piccolo volume dedicate all'affinamento dei vini rossi e alla fermentazione e successivo affinamento del vino passito. L'evoluzione lenta dei vini induce ad essere pazienti, il lungo riposo del vino in legno (e poi in bottiglia) è uno degli ingredienti fondamentali del buon vino.